“Letture dal Conero” Alessia Racci Chini ci accompagna nel mondo dell’occulto e del mistero

05/15/18
TIPS AND CURIOSITIES  /  CULTURE  /  INFOS

DESCRIPTION

Torniamo con questa rubrica ad uscita incostante, ma l’arte è sfuggente, come la coda di una cometa che lascia a noi il compito di alzare lo sguardo al cielo e carpire attimi unici. I libri sono un’esperienza ancora più personale, infatti li portiamo con noi ovunque, che siano zaini e borse o i moderni strumenti tecnologici, possiamo “rubare” con lo sguardo qualche riga mentre siamo sui mezzi o leggere interi capitoli mentre fissiamo la volta celeste.

La lettura è in qualche modo un tratto istintivo dell’animo umano. Vi propongo un esperimento, spegnete il mondo intorno a voi (smartphone, tv, tablet… e lavatrici) e lasciate nelle vicinanze un libro, prima o poi come i marinai che non resistono al canto delle sirene, vorrete scoprire cosa contiene quello scrigno senza chiave.

Oggi il nostro scrigno contiene uno splendido primo romanzo di Alessia Racci Chini, una poliedrica artista nata nel capoluogo marchigiano, il suo curriculum è all'insegna della creatività. Ha infatti praticato la sottile arte dell’attrice, unita ad altre professioni creative come il copywriting e lo storytelling. E’ inoltre co-fondatrice del Collettivo Delirio Creativo (CDC) di Ancona, eccezionale spazio creativo della città dorica.

La storia si svolge all’interno dell’Hotel Bluemillion, una vecchia e maestosa struttura di un piccolo paese al confine italo-franco-svizzero. Da più di 30 anni il lussuoso Hotel è occupato quasi esclusivamente dalla polvere, ma non solo il deposito di pulviscolo è presente, nell’aria infatti si sentono voci che si librano tra le varie stanze.

Si tratta di spettri, l’Hotel è difatti infestato dalle anime di coloro che avevano trascorso tra quelle sale piene di vita e di sfarzo, i loro momenti migliori. Le loro giornate però erano all’insegna della noia, fino a quando qualcuno non sconvolse la loro esistenza destinando quegli ammuffiti spazi a Istituto Scolastico: la Scuola Anti-Mistero (S.A.M.).

Questo cambiamento spaventa ed innervosisce gli spiriti, che decidono di aprire le ostilità nei confronti dei nuovi occupanti. Quando però il labile confine tra vita e morte verrà meno, le esistenze di entrambi gli schieramenti verranno radicalmente sconvolte e tra le piccole rivoluzioni che destabilizzeranno la Scuola, una nuova fazione si creerà: L’Ottava Confraternita.

I membri della Confraternita vogliono sfidare le ferree regole della Scuola per arricchire il loro sapere, arriveranno perfino al punto di sgretolare le certezze del corpo docente. Questo gruppo di giovani non affronterà solo temi sovrannaturali, ma vivranno assieme amicizie, amori e paure.

L’autrice riesce a tenere incollato lo sguardo del lettore tra le pagine con una magistrale bravura, la descrizione dei personaggi è così minuziosa da rendere il tutto magicamente reale. Credetemi se vi dico che cercherete questa Scuola.

Copyright © RivieradelConero.TV
All rights reserved.
Project by Qbico Qbico.